Testata Gazzetta
    Attività del Comune

Spoils system1: il nuovo intervento della Consulta
di Valeria Zeppilli

Studio Cataldi – 28 febbraio 2019

La Corte Costituzionale interviene di nuovo sullo spoils system. La peculiare disciplina dettata per i segretari comunali e le molteplici funzioni agli stessi attribuite rendono lo spoils system conforme a Costituzione

La sentenza numero 23/2019 della Corte costituzionale ha ratificato il meccanismo dello spoils system per i segretari Corte Costituzionale comunali previsto dall'articolo 99 Testo Unico degli Enti Locali.
Rigettando la questione di costituzionalità di tale norma, infatti, la Consulta ha ritenuto pienamente conforme all'articolo 97 Costituzione la previsione in forza della quale il segretario comunale decade automaticamente dal proprio incarico al momento della cessazione del mandato del sindaco.

La disciplina giuridica del segretario comunale
Per la Corte costituzionale deve del resto tenersi conto del fatto che la disciplina giuridica del segretario comunale è del tutto atipica, se solo si considera che se, effettivamente, egli è un funzionario statale che viene assunto a seguito di concorso pubblico, tale figura, tuttavia, assume le sue funzioni solo a seguito di una nomina da parte del sindaco che è relativamente discrezionale.
Il segretario comunale, poi, può essere revocato durante il mandato solo ed esclusivamente per violazione dei doveri d'ufficio e, come visto, cessa dalle proprie funzioni, salvo conferma, quando cessa l'incarico del sindaco. Nonostante ciò, egli rimane comunque iscritto presso l'albo nazionale dei segretari comunali, con conseguente garanzia del suo status giuridico ed economico e del suo rapporto d'ufficio.

TUEL - Articolo 99 Nomina
  1. Il sindaco e il presidente della provincia nominano il segretario, che dipende funzionalmente dal capo dell'amministrazione, scegliendolo tra gli iscritti all'albo di cui all'articolo 98.
  2. Salvo quanto disposto dall'articolo 100, la nomina ha durata corrispondente a quella del mandato del sindaco o del presidente della provincia che lo ha nominato. Il segretario cessa automaticamente dall'incarico con la cessazione del mandato del sindaco e del presidente della provincia, continuando ad esercitare le funzioni sino alla nomina del nuovo segretario.
  3. La nomina è disposta non prima di sessanta giorni e non oltre centoventi giorni dalla data di insediamento del sindaco e del presidente della provincia, decorsi i quali il segretario è confermato.

Le funzioni del segretario comunale
Oltre che alla disciplina del segretario comunale, per risolvere la questione di costituzionalità occorre guardare anche alle molteplici funzioni affidate a tale figura e dettagliatamente ricostruite dalla Consulta.
Il segretario comunale, innanzitutto, possiede delle funzioni di certificazione, controllo di legalità e attuazione degli indirizzi altrui, tese ad assicurare che l'azione dell'ente locale sia conforme alle leggi, allo statuto e ai regolamenti. Inoltre, egli assume un ruolo attivo e propositivo svolto anche a supporto del sindaco e della giunta nella fase preliminare alla definizione dell'indirizzo politico amministrativo. Infine, specie se assume il ruolo di direttore generale del Comune, il segretario concentra su di sé anche delle funzioni gestionali.

Equilibrio tra diverse ragioni
Proprio alla luce della peculiare disciplina dettata per tale figura e delle molteplici e variegate funzioni alla stessa attribuite, per la Consulta la scelta del TUEL di prevedere lo spoils system per i segretari comunali deve ritenersi come una soluzione di equilibrio tra le ragioni di autonomia degli enti locali e la necessità che le loro attività siano sottoposte a un controllo indipendente.
Usando le parole della Corte costituzionale "la soluzione censurata dall'ordinanza di rimessione si presenta come riflesso di un non irragionevole punto di equilibrio tra le ragioni dell'autonomia degli enti locali, da una parte, e le esigenze di un controllo indipendente sulla loro attività, dall'altro. Da questo punto di vista, tenendo conto delle ricordate peculiarità delle funzioni del segretario comunale, la previsione della sua decadenza alla cessazione del mandato del sindaco non raggiunge la soglia oltre la quale vi sarebbe violazione dell'art. 97 Cost., non traducendosi nell'automatica compromissione né dell'imparzialità dell'azione amministrativa, né della sua continuità".


1 in inglese sistema del bottino, è la pratica di affidare le cariche pubbliche a persone indicate dalle coalizioni uscite vittoriose alle elezioni

© La Gazzetta di Santa