Testata Gazzetta
    Attività del Comune

Dokimasia, qualche candidato si propone?

L'antica Atene era famosa per la sua democrazia: tutti i cittadini godevano di diritti politici ma i pubblici ufficiali, prima di assumere la carica, dovevano assemblea sottoporsi a un esame, la dokimasia.
Riguardava non solo la legalità del candidato, ma anche la probità della sua vita sia pubblica sia privata: si trattava di un controllo preventivo, pubblico.
Dunque i cittadini eletti o sorteggiati ad una pubblica carica dovevano rendere conto della loro vita passata, affinché ciascuno potesse porre in luce ciò che ostava alla sua ammissione all'incarico.
Questo accadeva con gli arconti (magistrati e revisori delle leggi), con i senatori e con i capi dell'esercito.
La dokimasia si estendeva anche a tutti quelli che prendevano la parola nelle assemblee pubbliche pur non avendo un passato cristallino: chiunque poteva denunciare le incongruenze e, se queste si rivelavano corrette, il colpevole era colpito da atimia. Veniva cioè messo al bando, arrivando a essere privato dei diritti civili.

In campagna elettorale, si sa, le promesse "volano", salvo poi scontrarsi con la realtà nel momento in cui si governa. Un minimo di correttezza vorrebbe che i vignetta candidati che hanno già governato spiegassero se, come e perché non hanno mantenuto alcune delle promesse fatte a suo tempo.
Tutti però confidano nella scarsa memoria dei propri elettori e sull'assenza di una dokimasia, per cui nessuno chiederà loro conto delle aspettative sulle quali hanno fatto leva che non hanno avuto seguito… o no? Su questo punto chi non ha mai governato può vantare una credibilità maggiore, soprattutto se prima ha analizzato la fattibilità di ciò che oggi propone.

Qualcuno ricorda chi aveva scritto quanto segue?
«evitare che l'edilizia possa compromettere il territorio, considerato risorsa irripetibile»
«mantenere il nostro presidio ospedaliero efficiente sia strutturalmente che funzionalmente»
«creare un calendario degli eventi e delle manifestazioni a livello comprensoriale»
«creare in Centro Congressi Polifunzionale di almeno 600-800 posti con annessi servizi»
«creare un museo della pesca»
«tutelare e potenziare la flotta peschereccia e la piccola pesca»
«istituire una scuola alberghiera di alta formazione e perfezionamento rivolta a un pubblico internazionale»
«intervenire per mettere in sicurezza il Palazzetto dello sport»
«costituire una Consulta propositiva e operativa per programmare eventi culturali mirati»
«incentivare le iniziative dell'Associazione "Casa del Mare" e delle altre associazioni culturali»
«programmazione stagionale in collaborazione con il gestore del cinema Centrale»
«esposizione permanente di arte contemporanea da istituire attraverso donazioni qualificate»

«superare i personalismi e i conflitti del passato per sviluppare il dialogo con i cittadini e con tutte le componenti di Santa Margherita»
«non servono nuove case quanto piuttosto un ambiente urbano in cui vivere bene, curato e sicuro»
«le finanze comunali saranno destinate anzitutto alla manutenzione ordinaria della città, alla cura del quotidiano»
«ridurre le tassazioni sulla prima casa»
«trasparenza dell'Amministrazione … dialogo con i cittadini al di fuori della burocrazia» Pinocchio
«il metodo del dialogo e del confronto verrà applicato anche al Porto»
«valutare i punti di erogazione acqua purificata»
«alleggerire i costi dei servizi per le giovani coppie e i pensionati»
«non è più prospettabile un processo di espansione delle aree urbane e della nuova produzione edilizia in generale»
«il completamento [del Piano Urbanistico Comunale] corrisponda al nostro metodo di lavoro e alla nostra visione di sviluppo della città»
«manutenzione dei sentieri e delle creuze collinari attraverso una maggiore periodicità degli interventi di sfalcio»
«individueremo una figura di riferimento per ogni Quartiere e Frazione»
«assumiamo l'impegno di incontrare le comunità di Quartieri e Frazioni una volta all'annoper un confronto pubblico in cui verificare insieme cosa è stato fatto e decidere cosa verrà fatto»
«il transito dei pullman attraverso corso Matteotti e via Garibotti … è un problema che intendiamo risolvere in tempi brevi»
«pubblicazione a cadenza periodica che dia voce a tutti i consiglieri comunali, sia di maggioranza sia di minoranza, in ottica di informazione e trasparenza»

AAA Risposte cercansi

© La Gazzetta di Santa