Testata Gazzetta
    Attività del Comune

La Regione Liguria e il turismo sostenibile: il progetto INTENSE
di Elena Magni, Dirigente Settore Professioni,
Progetti e Imprese Turistiche Dipartimento Agricoltura, Turismo,
Formazione e Lavoro Regione Liguria

E-newsletter del Centro Europe Direct Genova "Cittadini e cittadine d'Europa" – luglio 2019

Da sempre Regione Liguria è molto attenta al tema del turismo sostenibile, declinato nella valorizzazione dell'offerta turistica outdoor, intesa anche come elemento complementare del prodotto turistico mare più universalmente considerato come attrattore turistico del territorio negli ultimi decenni.

Campo Ligure Campo Ligure, foto tratta dalla pagina Facebook del Comune

E' in corso di realizzazione il progetto INTENSE - gestione integrata di un sistema d'itinerari turistici sostenibili transfrontalieri – avviato nell'ambito del programma di cooperazione territoriale Marittimo e che, sotto il coordinamento della Regione Toscana e con partner Regione Liguria, Parco di Montemarcello Magra Vara, Regione Sardegna, Dipartimento Alpes Maritimes, Dipartimento del Var, Ajaccio, Agence du turisme de Corse ed altri, rientra nell'obiettivo tematico 6 del Programma: Preservare e tutelare l'ambiente e promuovere l'efficienza delle risorse e si pone gli obiettivi di creare un nuovo prodotto turistico per lo sviluppo sostenibile dell'area transfrontaliera, aumentando il numero e le presenze dei turisti nel corso di tutto l'anno.
Il progetto, nell'ambito delle azioni affidate a Regione Liguria, con riferimento politico l'Assessore Gianni Berrino, ha quindi focalizzato la propria attenzione, cercando di integrare tra loro le diverse eccellenze del territorio, sui temi del Turismo sostenibile, Outdoor, Parchi, Borghi e cicloturismo (piste ciclabili Area 24, Varazze-Cogoleto, Arenzano-Cogoleto, Levanto-Bonassola-Framura) e mobilità sostenibile.
L'idea è stata quella di coniugare l'attrattività del "Sentiero Liguria", cammino già inserito nell'Atlante Nazionale dei Cammini (insieme all'Alta Via dei Monti Liguri) e realizzato interamente da Regione Liguria - Rete Escursionistica Ligure, con la presenza di numerosi borghi storici di grande impatto attrattivo sia dal punto di vista culturale che paesaggistico che enogastronomico.
Ricordo che il concetto di "autenticità" è un elemento portante dell'offerta turistica ligure inserito trasversalmente in molti diversi progetti avviati e gestiti dall'Assessorato regionale al turismo, specialmente in tema di borghi.
I soggetti coinvolti da Regione Liguria sono in primis quelli del sistema regionale, cioè Liguria Ricerche S.p.A., Liguria Digitale S.p.A., Agenzia Regionale per la promozione Turistica «In Liguria» ma anche il Sistema Camerale Ligure: CCIAA Genova, CCIAA Riviere di Liguria e otto comuni identificati come quelli sedi di borgo certificato (bandiera arancione, borgo più bello d'Italia, borgo autentico) o borgo marinaro (identificati dalle linee guida approvate nell'ambito di un progetto interregionale) ubicati ad una distanza inferiore a 15 km dal Sentiero Liguria e nei quali potesse essere realizzato un nuovo itinerario sostenibile di collegamento appunto Borgo/Sentiero in modo da realizzare – anche se come azione pilota – la promozione integrata dell'offerta (outdoor e borghi), favorire una diversificazione della presenza turistica e miglioramento della fruibilità delle destinazioni, anche con azioni di animazione locale che favoriscono la messa in rete degli operatori, delle PMI del settore turistico e di tutti i soggetti interessati.
In ultimo, attraverso i vari eventi (Instatour, Educational stampa, Cammino Evento, Evento annuale di progetto presso il Parco di Montemarcello Magra Vara, ciclopedalate e camminate con giornalisti e con azioni finalizzate al coinvolgimento dei cittadini e dei turisti anche con attività social (http://interreg-maritime.eu/web/intense - www.regione.liguria.it - #lamialiguria - #Interreg - #Intenseproject - #MovimentoLento), nonché affidando la promozione e realizzazione di alcune attività ad Itineraria/Sloways, soggetto identificato con gara e già esperto nella promozione del turismo lento e della Via Francigena.
I Comuni coinvolti per la realizzazione (e successiva gestione) degli itinerari di collegamento borghi/Sentiero Liguria) identificati con DGR 180/2018 sono Apricale, Campo Ligure, Castelbianco, Castelnuovo Magra, Celle Ligure, Loano, Pignone, Santo Stefano al Mare.
Il Comune di Castelnuovo Magra è anche sede dell'Enoteca regionale ligure ed è ubicato in prossimità del Parco di Montemarcello Magra Vara, partner di progetto, logo cui è stata destinata la maggior parte dei fondi per le attività di piccola infrastruttura per la realizzazione di percorsi outdoor in particolare transfrontalieri.
Giova infine segnalare che Regione Liguria si è attivata nell'ambito turistico per l'organizzazione di un evento di grande richiamo a Loano che nell'ambito dell'European Cooperation Day di settembre 2018 ha condiviso le attività di due progetti Marittimo, vale a dire appunto «Intense» ed «EcoSTRIM» (sviluppo, Promozione e Strategie per un Turismo Sostenibile), capofilato da Fondazione Cima.

Castelbianco Castelbianco

In tale occasione, oltre alla condivisione dei temi del turismo sostenibile tra i partner dei due progetti opuscoli e con tutti gli stakeholders interessati, sono state realizzate anche alcune attività di e-bike, hiking (anche notturno) [camminata giornaliera], whale-watching, snorkeling, visite guidate con eductour anche enogastronomico di giornalisti, blogger che hanno permesso di conoscere meglio il territorio sia dal mare che dall'entroterra.

© La Gazzetta di Santa