Testata Gazzetta
    Attività del Comune

Comuni, Regioni e Stato: glossario
di Francesca Barbiero

Vedi anche gli articoli della Gazzetta: "Costituzione, sussidiarietà e … Villa Durazzo" (15 agosto 2005); "Sussidiarietà e iniziative culturali" (14 giugno 2015); "Dalla sussidiarietà degli antichi a quella dei moderni" (13 settembre 2015); "Città e sussidiarietà: da Aristotele ai beni comuni" (30 ottobre 2017); "Il Vademecum per la sussidiarietà: uno strumento da replicare" (19 ottobre 2020)

C'era una volta la secessione, il cancellierato, il sistema alla tedesca, lo sbarramento elettorale, il premierato. C'erano, mica tanto tempo fa, espressioni che ingranaggi sembrava avrebbero guidato gli italiani nel Nuovo Millennio. E invece…
Invece di secessione nemmeno Bossi parla più, il cancellierato è un ricordo confuso e in nuovo trend politico-istituzionale impone che non vengano ignorati termini oggi assai in auge.

Sussidiarietà E' l'espressione più di moda, ma di comprensione ostile, richiede una manciata di seminari di mezza giornata per essere afferrata completamente. Si tratta di un criterio per l'attribuzione delle competenze.
Può essere verticale (criterio introdotto dalle leggi Bassanini per cui le funzioni sono ripartite in base della prossimità ai cittadini).
E orizzontale (criterio per la ripartizione delle funzioni tra le istituzioni e i privati, intesi soprattutto come formazioni sociali in modo da tutelare le forme di gestione non pubblicistiche).
Il primo caso in Italia di sussidiarietà verticale è Soveria Mannelli [comune in provincia di Catanzaro] dove il Comune gestirà in prima persona funzioni in passato attribuite ad amministrazioni centrali. Un tentativo di sussidiarietà orizzontale è stato fatto in Lombardia con la riforma del sistema sanitario che lascia al cittadino la facoltà di scegliere tra strutture pubbliche e private attraverso il meccanismo dell'accreditamento.

Devolution Termine inglese importato da Bossi, in italiano significa «trasferimento del godimento di diritti e beni da una persona o da un ente a un altro». Dopo il referendum del '97, il Governo inglese decise di fissare devolved matters alla Scozia e al Galles e nacquero così il Parlamento Scozzese e l'Assemblea Gallese. La Lega si è appropriata del concetto per mandare in soffitta la secessione. E' una proposta tesa all'attribuzione alle Regioni della competenza legislativa esclusiva in tema di scuola, sanità e polizia locale (oggi previste come competenza esclusiva dello Stato o concorrente tra Stato e Regioni).

Competenza legislativa esclusiva dello Stato Solo il Parlamento può adottare le norme di legge; i regolamenti sono adottati dal Governo o, su sua delega, dalle Regioni. La Costituzione ne fissa in modo preciso e non estensibile le materie.

Competenza legislativa concorrente Il Parlamento approva le norme di legge recanti i principi, le Regioni dettano la disciplina legislativa ed approvano i regolamenti. La Costituzione anche in questo caso ne fissa in modo preciso e non estensibile le materie.

Competenza legislativa esclusiva delle Regioni Spetta in tutte le materie non espressamente riservate dalla Costituzione alla competenza legislativa esclusiva dello Stato o a quella concorrente.

© La Gazzetta di Santa