Testata Gazzetta
    Attività del Comune

Controllo ambientale: chi controlla i controllori?

Capita di veder passare, per le strade di Santa Margherita e sulle spiagge, gruppi di due o tre persone che indossano una maglietta con la scritta "Guardia guardie Nazionale Ambientale" e ci viene il dubbio di non essere aggiornati sulle forze di polizia messe in campo dallo Stato.
Non si tratta di "Polizia Locale" o "Polizia Provinciale/Metropolitana, né di "Pubblica Sicurezza", "Carabinieri" o "Finanza": sono appartenenti a una "Organizzazione Nazionale Non Lucrativa di Utilità Sociale Non Governativa" (ONLUS) che ha come obiettivo "la Vigilanza del patrimonio Ittico, Venatorio e Faunistico, la Vigilanza Zoofila anche in base alla nuova Legge sul maltrattamento degli animali, la Vigilanza del patrimonio Ambientale, tra cui la raccolta dei funghi Epigei ed Ipogei (tartufi), la sorveglianza e segnalazione di siti considerati cumuli di rifiuti incontrollati e discariche abusive in avanzato stato di contaminazione atmosferico, idrico e geologico, la prevenzione antincendio, la protezione civile, la divulgazione dell'educazione ambientale anche in altre associazioni, comunità, scuole, istituti e l'organizzazione di iniziative di utilità sociale, volte al coinvolgimento e alla sollecitazione del cittadino anche nella collaborazione, mediante la segnalazione spontanea di illeciti inerenti al programma descritto."
"Tramite i riconoscimenti rilasciati dalle Prefetture, dalle Province e Comuni delle città in cui si operano i servizi, le Guardie acquisiscono la nomina a Guardia Particolare Giurata con funzioni di Polizia Giudiziaria previste dagli Artt. 55 e 57 comma 3 del Codice di Procedura Penale e dal R. D. 8 ottobre 1931 n. 1604."
Sorta nel 2001 nella provincia di Terni, si è poi data un'organizzazione nazionale e, per quanto ci riguarda più da vicino, ha un distaccamento a Rapallo in via Santa Maria del Campo 84.

Le persone che vediamo fanno parte di quest'ultimo distaccamento, in base a una decisione della nostra amministrazione comunale: "Deliberazione di giunta n.76 del 8/4/2022" avente per oggetto "Attività di presidio del territorio comunale in tema ambientale – Guardia Nazionale Ambientale".
Alla GNR è "affidata l'attività di presidio del territorio comunale in tema ambientale con particolare attenzione nel prevenire e perseguire gli illeciti concernenti il mancato rispetto delle leggi e dei regolamenti generali e locali in materia di protezione degli animali, di tutela ambientale, dell'igiene e del decoro urbano" per l'anno solare 2022, dietro un compenso di 2.500 €.

Da parte del Comune la responsabilità è affidata all'"Area 3 – Lavori pubblici, Patrimonio, Ambiente": ci aspettiamo un resoconto dell'attività svolta e un giudizio sull'efficacia dell'azione della GNA.

© La Gazzetta di Santa