Testata Gazzetta
    Riferimenti

Ho deciso! Prenderò un cane

Comune di Cesena - 23 febbraio 2017

Guida per una adozione e acquisto consapevole

Ecco un esempio da seguire!

Al via la campagna regionale per diffondere le informazioni e i consigli utili ad orientare la scelta copertina

La Regione Emilia-Romagna lancia la campagna regionale per l'adozione e l'acquisto consapevoli di un cane realizzando una guida in cui si danno indicazioni e consigli per orientare la scelta: quale cane scegliere sulla base del tempo che si ha a disposizione o del tipo di ambiente domestico di cui si dispone, o ancora su quale taglia orientarsi, se optare per un maschio o per una femmina e altro.
Avere un cane è infatti una stupenda e coinvolgente esperienza, ma anche molto impegnativa. E' importante che la scelta di fare entrare un amico a quattro zampe nella propria esistenza sia fatta in maniera consapevole.
Nel caso si voglia acquistare un cane, è necessario rivolgersi ad allevatori e negozi riconosciuti e registrati presso i comuni.
Il cane deve essere già dotato di microchip e avere con sé il libretto sanitario. Il microchip testimonia che l'animale è stato registrato all'Anagrafe regionale degli animali di affezione: un sistema informatizzato in cui sono registrati cani, gatti e furetti presenti sul territorio e dove si trovano informazioni utili su normativa, veterinari accreditati, canili e tanto altro.
Un consiglio su tutti è quello di diffidare delle cosiddette "staffette" o degli annunci su Internet riguardanti trovatelli o abbandonati da fuori regione perché spesso si tratta di commercio illegale di animali che provengono dall'estero e che arrivano in Italia tra sofferenze e senza garanzie sanitarie.
Se si desidera un cane è bene sapere che in Emilia-Romagna sono presenti 66 canili in cui si trovano migliaia di cani curati, dotati di microchip e sterilizzati, che aspettano solo di essere adottati.
Sono circa 5000 i cani presenti nei canili della regione: erano oltre 7000 nel 2012.
La campagna regionale rientra tra gli obiettivi del Piano Regionale per la Prevenzione 2015-2018, in particolare nei progetti per "La prevenzione del randagismo attraverso campagne informative di sensibilizzazione".

© La Gazzetta di Santa