Testata Gazzetta
    Riferimenti

La scienza della legge di Murphy (3)



(precedente)

Progettazione

  • Legge di Osborn: Le variabili non mutano mai, le costanti sì.
  • Prima legge delle modifiche: Qualsiasi informazione che comporti un cambiamento nel progetto sarà trasmessa al progettista dopo, e soltanto dopo, che tutti i disegni sono stati completati (Meglio conosciuta come Legge dell'"Adesso me lo dicono!".
    Con il corollario
    In casi semplici, che presentino una soluzione ovviamente giusta e una ovviamente sbagliata, è spesso più saggio scegliere quella sbagliata, in modo da avere già pronta la conseguente modifica.
  • Seconda legge delle modifiche: Quanto più innocua sembrerà una modifica, tanto più le sue conseguenze si estenderanno e maggiore sarà il numero dei disegni che dovranno essere rifatti.
  • Terza legge delle modifiche: Se, quando il completamento di un disegno è imminente, le dimensioni vengono finalmente comunicate come sono in realtà, invece di come si era pensato che fossero, si fa sempre prima a cominciare tutto da capo.
    Con il corollario
    E' normalmente poco pratico preoccuparsi in anticipo di eventuali ostacoli: se non ce ne sono, qualcuno si preoccuperà di crearne.
  • Legge del centimetro perso: Nel progettare qualsiasi tipo di costruzione, nessun totale potrà essere calcolato esattamente dopo le 16.40 di venerdì.
    Con i corollari
    E' normalmente poco pratico preoccuparsi in anticipo di eventuali ostacoli: se non ce ne sono, qualcuno si preoccuperà di crearne.
    1. Nelle stesse condizioni, se una qualsiasi piccola dimensione è indicata in millimetri, il totale risulterà impossibile a calcolarsi.
    2. Il totale corretto risulterà evidente alle 9.01 di lunedì.
  • Leggi della confusione applicata
    1. L'unico pezzo che la fabbrica si è dimenticata di spedire è quello su cui si regge il 75% di quelli spediti.
      Con il corollario
      Non soltanto la fabbrica si è dimenticata di spedirlo, ma il 50% delle volte non lo produce nemmeno.
    2. I tempi di consegna di qualsiasi merce sono direttamente proporzionali al bisogno che se ne ha.
    3. Dopo aver aggiunto due settimane alla vostra tabella di marcia per ritardi imprevisti, aggiungetene altre due per i ritardi che davvero non prevedete.
    4. In una qualsiasi struttura il pezzo più importante farà di tutto per andare a finire nel posto sbagliato.
    Con i corollari
    1. In un qualsiasi gruppo di due pezzi che hanno lo stesso segno di montaggio, uno non dovrebbe averlo.
    2. Non lo scoprirete finché non proverete a metterlo dove il segno dice che va messo.
  • Legge di Miksch: Se una corda ha un capo, ne ha anche un altro.
  • Le equazioni di SNAFU [Situation Normal, All Fouled Up – situazione normale, tutto è in rovina]
    1. In un qualsiasi problema contenente n equazioni, ci saranno n+1 incognite.
    2. L'oggetto o l'informazione che più sono necessari, saranno i meno accessibili.
    3. Una volta che si saranno esaurite senza successo tutte le possibilità, ci sarà una soluzione, semplice e ovvia, che salterà immediatamente all'occhio di chiunque altro.
    4. I guai arrivano sempre a ondate.
  • Costante di Skinner: Quella quantità che, moltiplicata per, divisa per, sommata a, o sottratta alla risposta cui si è arrivati, dà la risposta cui si sarebbe dovuti arrivare.
  • Leggi per i programmatori di computer
    1. Qualsiasi programma, quando funziona, è obsoleto.
    2. Qualsiasi programma costa di più e ci mette di più.
    3. Se un programma è utile, dovrà essere cambiato.
    4. Se un programma è inutile, dovrà essere documentato.
    5. Ogni programma si espanderà fino ad occupare tutta la memoria disponibile.
    6. Il valore di un programma è proporzionale all'ingombro del suo output.
    7. La complessità di un programma si arresta solo dopo aver oltrepassato le capacità del programmatore.
  • Principio della perversità della programmazione : C'è sempre un altro bug.
  • Postulati di Troutman
    1. L'errore che produce il danno maggiore sarà scoperto soltanto dopo che il programma è stato usato per almeno sei mesi.
    2. Se il programma è stato concepito in modo tale che i dati incorretti siano rifiutati, ci sarà sempre un idiota abbastanza ingegnoso per trovare il metodo per farli passare.
  • Leggi di Gilb sull'inaffidabilità
    1. I computer sono inaffidabili, ma gli uomini ancora di più.
    2. Qualsiasi sistema che dipende dall'affidabilità umana è inaffidabile.
    3. Gli errori che non si trovano hanno un'infinita varietà, mentre quelli che si trovano sono per definizione finiti.
    4. Il costo degli investimenti sull'affidabilità aumenteranno fino a superare quelli degli eventuali errori, o finché qualcuno non insisterà perché si faccia qualcosa di produttivo.
  • Leggi di Golub
    1. Le idee fumose servono ad evitare di stimare gli eventuali costi di una loro realizzazione.
    2. La realizzazione di un progetto mal pianificato richiede il triplo del tempo previsto; quella di un progetto pianificato con la massima attenzione solo il doppio.
  • Principio di Shaw: Fai un programma che anche un idiota può usare, e soltanto un idiota vorrà usarlo.

Meccanica

  • Legge della perversità della natura: Non si può prevedere con successo quale lato del pane andrebbe imburrato.
  • Legge della gravità selettiva: Un oggetto cadrà sempre in modo da produrre il maggior danno possibile.
    Con il corollario di Jenning
    Le probabilità che il pane cada dal lato imburrato sono direttamente proporzionali al costo del tappeto.
    Con il corollario di Klipstein
    L'elemento più delicato sarà il primo a cadere.
  • Legge di Sprinkle: Le cose cadono sempre ad angolo retto.
  • Legge di Paul: Non si può cadere dal pavimento.
  • Legge dell'officina: Ogni attrezzo, quando cade, rotola fino al punto più inaccessibile dell'officina.
    Con il corollario
    Sulla strada verso quel punto l'attrezzo caduto ti pesterà il piede.
  • Principio degli elementi persi: Il raggio di caduta dal banco di lavoro di piccoli elementi varia inversamente alle loro dimensioni – e direttamente alla loro importanza per il completamento del lavoro intrapreso.
  • Legge dell'irritazione: A qualunque cosa si stia lavorando, non appena si mette via uno strumento, certi di aver finito di usarlo, immediatamente se ne avrà bisogno.
  • Prima legge di Johnson: Se un congegno meccanico si rompe, lo farà nel peggior momento possibile.
  • Legge di Sattinger: Funziona meglio se si mette la spina.
  • Legge di Watson: L'affidabilità di un macchinario è inversamente proporzionale al numero e all'importanza delle persone che lo custodiscono.
  • Seconda legge di Wyszkowski: Si riesce a far funzionare qualsiasi cosa, se ci si pasticcia abbastanza.
  • Legge di Schmidt: Se si giocherella abbastanza a lungo con uno strumento, si romperà.
  • Prima legge di Fudd sull'opposizione: Se si spinge qualcosa abbastanza forte, cadrà.
  • Legge di Lowery: Se si blocca, forzalo. Se si rompe, tanto si doveva cambiare.
  • Legge della forza: Non forzarlo: prendi un martello abbastanza grosso.
  • Postulato di Horner: L'esperienza è direttamente proporzionale all'attrezzatura rotta.
  • Assioma di Cahn: Quando tutto il resto fa fiasco, leggi le istruzioni.
  • Legge di Cooper: Le macchine sono tutte degli amplificatori.
  • Legge di Jenkinson: Non funzionerà.

(continua)

© La Gazzetta di Santa