Testata Gazzetta
    Riferimenti

Simboli della raccolta differenziata: ecco come leggerli
di Danila Franzone

Donna Glamour – 18 febbraio 2022

I simboli della raccolta differenziata sono da sempre una grande incognita. Impariamo a riconoscerli al fine di gettare ogni cosa nel posto giusto.

Quando si parla di simboli della raccolta differenziata si intendono quei disegni che si trovano sulle confezioni di cibo e su altri prodotti. Simboli dei rifiuti dove questi andranno gettati ma che spesso risultano essere di difficile comprensione.
Per fortuna, ad oggi, molti comuni distribuiscono ogni anno un dépliant che raffigura quelli più importanti e che spesso sono disponibili anche presso le piattaforme ecologiche della propria città.
Scopriamo quindi come riconoscere alcuni tra i simboli più importanti.

Mini guida al riconoscimento dei vari simboli
Iniziamo con il dire che, ormai per legge, sulle confezioni dei vari alimenti è sempre indicato il tipo di materiale con cui si ha a che fare e come dovrebbe essere smaltito.
Simboli raccolta differenziata

  1. 1 Il primo disegno che è importante riconoscere è il simbolo del riciclabile, ovvero quello dato dalle tre frecce che si inseguono formando una sorta di cerchio allungato. Si chiama nastro di Moebius ed indica che il materiale con cui si ha a che fare è già riciclato e quindi nuovamente riciclabile.
  2. 2 Sempre parlando di frecce, se le tre formano un triangolo (si trovano solitamente su bottiglie e lattine) significa che prima di buttarle è consigliato appiattirle. Il numero che si trova all'interno indica invece il tipo di materiale che è stato usato per realizzarle. Da uno a sei, il materiale è riciclabile, il sette indica invece che non lo è.
  3. 3 Sempre parlando di simboli dei riciclo rifiuti, quelli elettronici vengono indicati con la sigla RAEE [Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche]. In tal caso bisognerà cercare il contenitore prestabilito.
  4. 4 Come simboli del riciclo carta c'è invece una CA che indica appunto il tipo di materiale.
  5. 5 Ovviamente, ogni materiale ha un suo codice. Ve, ad esempio, sta per vetro mentre AL per alluminio, e ACC per acciaio. Per medicinali e batterie esistono invece dei contenitori adibiti.

Come svolgere la raccolta differenziata
Quando si parla di raccolta differenziata, i simboli sulle confezioni sono quindi il punto da cui è bene partire. Con loro ci sarà sempre l'immagine di un omino stilizzato al fianco di un cestino. Questo simbolo indica che l'oggetto che si ha in mano non dovrà essere disperso nell'ambiente.
Una volta capito ciò con cui si ha a che fare è quindi importante trovare il cestino apposito ed usare solo quello. Nei condomini esiste già una differenziazione mentre chi abita in una villetta potrà acquistare i vari bidoni e gestirsi in modo autonomo. Ciò che conta è rispettare sempre le indicazioni e chiedere alla piattaforma ecologica più vicina in caso di dubbi [per Santa Margherita: Servizio Amiente tel. 0185205484 e 0185205437 ambiente@comunesml.it; 800211555 e 0185281954].
In questo modo si potrà essere sicuri di svolgere il tutto nel modo corretto ed in linea con l'ambiente.

© La Gazzetta di Santa