Testata Gazzetta
    Pezzi di storia

Tigullio: un incontro
di Umberto Costa

Per gentile concessione del dott. Umberto Costa, 85 anni portati baldanzosamente, pubblichiamo il libro fuori commercio che ha scritto insieme alla figlia Susanna Copertina Conte Costa.
Il titolo, "Tigullio, un incontro", riassume tre storie: quella del nonno materno senatore Eugenio Broccardi, quella del ramo paterno dei Costa, e la sua personale che lo ha portato a creare un'azienda marittima dal successo internazionale per ritornare ora all'attività già praticata dai suoi avi, la produzione di olio di oliva sulle colline di Nozarego.
Uno spaccato di vita dedicato a figli e nipoti, ma prezioso anche per chi vuole conoscere meglio la storia del Tigullio.
Riportiamo il Prologo del libro: chi volesse trova di seguito l'intero volume.
La Gazzetta di Santa


Prologo
Ci sono famiglie blasonate, magari decadute rispetto agli antichi splendori, le cui tracce vanno molto indietro nei secoli. Quelle della mia famiglia, per quello che se ne sa, non vanno oltre gli inizi dell'800. Nessuno ha ritenuto valesse la pena di accanirsi in una ricerca approfondita.
Tuttavia ci sono eventi drammatici, di cui sono venuto a conoscenza dai ricordi di mia mamma, che essendo morta a 106 anni, lucida e presente almeno fino ai 100, ha avuto tutto il tempo di raccontarmeli.
Il marmo in cui è scolpita la Venere di Milo, il "conosci te stesso" di Socrate, la sconfitta di Napoleone a Waterloo, sono realtà che appartengono alla Storia, e quindi patrimonio imperituro dell'umanità. Ciò non toglie che eventi di ben più modesta portata, ma abbastanza indicativi dell'epoca in cui sono avvenuti, meritino di essere messi "nero su bianco" per evitare che seguano il destino di chi li custodisce nella sua memoria.
Sento anche il dovere di fare una seconda considerazione. Nel rileggere queste pagine mi sono accorto di aver commesso un atto di superbia di cui devo chiedere venia ai pochi che si avventureranno a leggermi.
I due secoli in cui si dipana il racconto sono densi di fatti che hanno segnato la Storia del nostro paese: epidemie, irredentismo, emigrazioni, guerre, fascismo, nazismo, liberazione, crisi economiche. Su questi fenomeni è già stato scritto tutto e di più da studiosi qualificati. Umberto Costa
Ciò non di meno, non ho saputo resistere alla tentazione di fare via via qualche mia considerazione per cui torno a scusarmi per la loro banalità.

  1. Prologo
  2. I Broccardi dopo la fine della Repubblica di Genova
  3. I Costa e l'emigrazione
  4. Gerolamo Costa e Kunta Kinte
  5. Mia nonna Teresa Costa
  6. Il Cristo moro
  7. I Costa palazzinari di buon gusto
  8. Giovanni Battista Broccardi, mio grande trisavolo
  9. La fine dei marenghi
  10. Eugenio Broccardi, Sampierdarena e la grande guerra
  11. Il fascismo nel bene e nel male
  12. Eugenio Broccardi, Primo Podestà di Genova
  13. Mia mamma
  14. I miei ricordi e la seconda guerra mondiale
  15. Anni grigi
  16. Il primo lavoro
  17. Londra
  18. Ship broker
  19. La scelta della vita
  20. La Banchero & Costa
  21. Un po' di politica
  22. Ritiro
  23. Ritorno all'ulivo
  24. La famiglia

© La Gazzetta di Santa