Testata Gazzetta
    Pezzi di storia

Una crocerossina esemplare

In un articolo del 2017 ("L'Ospedale della Croce Rossa a Santa Margherita") avevamo descritto le vicende dell'Ospedale territoriale che la Croce Rossa aveva manifesto 1 istituito nella nostra città (uno dei 204 in tutta Italia) da giugno 1915 a gennaio 1917, per aiutare feriti e malati della Prima Guerra Mondiale. sacrario
Alla sua realizzazione e all'assistenza aveva ampiamente contribuito la principessa Evelina Colonna di Stigliano, alla quale avevamo dedicato un articolo nel 2018; ora vogliamo ricordare un'altra crocerossina che si dedicò con impegno e sacrificio nell'aiuto ai militari: Maud1 Alice Clerk.
Maud era una ragazza residente da oltre 25 anni a Villa Costantino di Rapallo, figlia dell'ex maggiore inglese Edoardo Clerk, classe 1824. Quest'ultimo si dedicava a opere di beneficenza e, allo scoppio della guerra, indirizzò l'aiuto suo e della moglie Emma Alice Bramston alle famiglie povere dei richiamati, alla Croce Rossa e al "Comitato Pro Corredo del Soldato".
Maud crebbe quindi in una famiglia di benefattori e non meraviglia se frequentò la Scuola Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana (Dame infermiere) tenuto dai dottori Giorgio Beretta e Carlo Oliva, risultando tra le sedici allieve che avevano superato brillantemente gli esami.
Non si limita ad assistere gli infermi, ma contribuisce anche economicamente agli approvvigionamenti, come quando acquista una cinquantina di "resistenti canne" come stampelle.
Malgrado fosse di salute cagionevole non si concede riposo e questo, forse, è causa della sua morte il 17 agosto 1918.
Pochi giorni dopo il settimanale "Il Mare" scrive di lei: «Vero fiore gentile e scelto di virtù e di carità, Maud Clerk dedicò, coi genitori, tutta la sua vita all'amore del prossimo. Ben lo sanno gli innumerevoli da Essa beneficati, ben lo sanno le Opere Pie, la P. A. Croce Bianca ed il Comitato Pro Corredo del Soldato che l'ebbero costante coadiutrice; ben lo sanno i miseri casolari nei quali più spesso portava l'aiuto del suo censo, il conforto della sua parola, il suo manifesto 2 angelico affetto; ben lo sanno quanti hanno battuto all'uscio di casa Clerk, sempre aperto alla beneficenza!
Scoppiata la guerra Maud Clerk si fa infermiera della Croce Rossa Italiana ed in quest'opera pietosa essa prodiga tutta sé stessa a beneficio dei nostri soldati feriti e malati, a S. Margherita prima, a Rapallo dopo. L'opera sua non ha riposo in tutti questi anni. Un nuovo ospedale si era testé aperto a Rapallo ed è Maud Clerk che si addossa il primo improbo lavoro. Lavoro indefesso superiore alle sue forze già rovinate, ma Essa continua nella santa missione a tutti celando il suo male finché le forze non l'abbandonano.
Da un mese era costretta a letto vittima dell'abnegazione, e vittima del dovere soccombette il 17, come un soldato di fronte al nemico. La fibra era esausta e Maud Clerk si piegò nella tomba precoce; tomba coperta da innumerevoli fiori, da splendide corone, da lagrime caldamente sgorganti, da compianto unanime.
La sua salma è stata trasportata il 19 nel Riparto Protestanti del nostro Cimitero2. Furono le Signorine Infermiere, le Crocerossine di S. Margherita che vollero l'onore di trasportarla a braccia nel lungo cammino dalla Villa Costantino al Cimitero. La salma è passata a traverso la città, tra due fitte ali di popolo commosso e seguita da un più commovente spettacolo: quello del concorso di un innumerevole stuolo di soldati feriti convalescenti, estremo omaggio al loro angelo consolatore! Fra le notabilità notammo il Presidente del Comitato C.R.I. di S. Margherita Principe Centurione colla Principessa, la Principessa Evelina Colonna di Stigliano, la Contessa Della Chiesa, la signora Beretta Ispettrice delle Crocerossine di S. Margherita, la Baronessa de Kerbreck, Mc. Dougall, signora e signorine Waterfield, il maggiore cav. Dr. Gismondi Direttore del C.F.M.3 con uno stuolo di medici ed ufficiali convalescenti, il Sindaco avv. Ricci, la Lega Antitedesca e la Croce Bianca.
Sulla tomba tessero l'elogio funebre con elevata parola, con espressioni vibranti di ammirazione, di patriottismo e di fede il Sindaco avv. Ricci per la C.R.I. di Rapallo, il Sig. Giacomo Castagneto per la L.A.4 e la Signora Beretta, Ispettrice della C.R.I. di S. Margherita a nome delle Dame Infermiere.
Alla madre desolata le vive nostre condoglianze.»


1 Maud (o Maude) è in inglese soprannome di Matilda
2 di Rapallo
3 Centro Fisioterapico Militare
4 Lega Antitedesca

© La Gazzetta di Santa