Testata Gazzetta

Collezione fotografica di Andrea Fustinoni

(le immagini provengono in parte dall'archivio della famiglia Fustinoni, in parte sono ricavate dal WEB)
cliccare sull'immagine per la versione ingrandita

11 Tra gli anni '50 e '70 la zona tra via Pescino e largo Giusti era il punto di ritrovo di turisti e residenti, per la presenza di numerosi locali.
Nella foto si riconoscono il Caffè Colombo e i bar Seghezzo e Rendez-Vous. Ricordiamo inoltre il Bar Motta sotto i portici delle pizzerie e la Pasticceria Bima, di fronte al Cinema Teatro Centrale.
Alla fine dei '70 aprì il Pic-Nic diventato in seguito Lo Spinnaker, condotto da un vero professionista come Mario Forchini.



12 Il 9 novembre 1970 Sua Maestà Imperiale Hailé Selassié, imperatore di Etiopia, arriva a Santa Margherita Ligure, seconda tappa nella sua visita ufficiale in Italia.
I suoi appartamenti, al primo piano dell'Hotel Miramare, vennero appositamente arredati con mobili prestati da un antiquario locale.
Nell'ultima foto le direttive per la composizione del corteo imperiale dalla stazione al Miramare.

13 Manifesto pubblicitario di Santa Margherita Ligure, datato intorno al 1940; ebbe una ristampa negli anni '60 da parte della locale Azienda Autonoma di Soggiorno.

14 Il dancing La Pergola fu una delle prime sale da ballo a Santa Margherita, aperta negli anni '20 sulla terrazza del Miramare, nella zona berceau [pergolato], di fronte alla piscina.
Negli anni '50 nello stesso spazio venne installato un cinema all'aperto, con prime visioni in lingua originale, sotto la direzione del celebre cinema "Quirinetta" di Roma.

15 Depliant di Rapallo, anni '60. Agli inizi del Novecento le tre mete internazionali, per i facoltosi viaggiatori dell'epoca, erano Baden Baden, Montecarlo e Rapallo.

16  

17 I giardini pubblici con il chiosco della Musica. Santa Margherita, come tutte le località alla moda, aveva il suo padiglione dove si esibivano orchestre e la locale Filarmonica Cristoforo Colombo. Il chiosco venne demolito negli anni '60.

18 Nel 1951 ai Bagni Miramare si inaugurò la prima scuola di sci nautico italiana (la seconda in Europa, dopo Juan-les-Pins).
Fondatori furono Giovanni Fustinoni, allora presidente della Unione Mondiale dello Sci Nautico e Gigi Figoli, già campione italiano di bob. Tra i tanti protagonisti del jet-set internazionale, appassionati di questo sport, ricordiamo re Hussein di Giordania e le sue uscite con gli sci, alla fine degli anni '60.
Nei primi anni '70 il pittore/scultore Mario Arnoldi, grande appassionato di sci nautico, mentre una mattina era seduto sul pontile con gli sci ai piedi ebbe una "incomprensione" con chi guidava il motoscafo: quest'ultimo partì all'improvviso e Mario, che si era arrotolato la corda da traino sul pollice della mano sinistra per non perderla, l'ebbe tranciato di netto alla partenza del motoscafo. Alcuni ragazzi si tuffarono alla ricerca del pollice, senza successo.

19 Una cartolina dal Ventennio

20 Ristorante del Miramare, alla fine degli anni '40. Sotto l'occhio vigile del Maitre, i camerieri danno gli ultimi ritocchi perché tutto sia perfetto all'imminente ingresso dei clienti.
E' anche un omaggio a quanti hanno contribuito, con la loro professionalità quotidiana, a rendere grande l'industria alberghiera di Santa Margherita Ligure.

1→10 11→20 21→30 31→40 41→50

© La Gazzetta di Santa