Testata Gazzetta
    Pezzi di storia

Inaugurazione della Piazza del Sole
di Renato Dirodi

20 Settembre 1960
Il Sindaco di Santa Margherita Ligure, Raffaele Inglese, inaugura la Piazza del Sole insieme al Sammargheritese più anziano, Filippo Devoto, classe 1861. Un bel gesto che echeggia eventi relativi all'unità del nostro Paese che, giusto in questi anni, comincia a sollevarsi dopo il disastro della seconda guerra mondiale.
La piazza è la prima opera di abbellimento della nostra città dopo il periodo bellico.
Precedentemente si era dovuto pensare a problemi molto più delicati come, ad esempio, dare una casa ai senzatetto. Decine di famiglie infatti, fino a quell'anno, occupavano i ruderi del collegio delle camicie nere in Piazza Roccatagliata, prima di essere spostate nelle nuove case di Via G. B. Larco.
All'Azienda Autonoma di Soggiorno l'onere di finanziare l'opera progettata dall'ing. Fortunato Ciurlo e realizzata dalla ditta Frasinetti di Genova.
Dopo la benedizione del Parroco Don Solimano e i discorsi ufficiali, le note della banda e l'esibizioni dei canottieri Argus allietano i numerosi ospiti. Tra questi lo scrittore sammargheritese Vittorio G. Rossi e il prof. Ardito Desio fresco della conquista del K2, impresa italiana che ha avuto risalto mondiale (1954).
In una foto si vede il motopeschereccio Budego, anch'esso a far da corona all'evento: l'imbarcazione finirà sugli scogli della spiaggetta di Paraggi nel 1978, affondando.

foto 02 Il sindaco Raffaele Inglese e il centenario Filippo Devoto tagliano il nastro

foto 05 Don Lorenzo Solimano benedice la piazza

foto 09 La nuova visuale dal mare

foto 10 Vista dall'Hotel Helios

foto 14 Il presidente dell'Azienda di Soggiorno Luca Ciurlo, il prof. Ardito Desio e lo scrittore sammargheritese Vittorio G. Rossi

foto 16 Anche i canottieri Argus a fare da cornice all'avvenimento

© La Gazzetta di Santa